Pinterest

finestra della vita 

“Il vero viaggio della scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi.” Marcel Proust.

Se stai leggendo quest’articolo, sei un po’ come me, un cercatore/ice.

Vorresti crescere come persona, comprenderti meglio e vivere una gioiosa, soddisfatta esistenza, in senso propositivo.

E forse, come me, hai provato di tutto nel corso degli anni. Hai letto centinaia di libri di auto-aiuto, seguito corsi, esplorato le opzioni metafisiche o alternative, praticato la “Legge di Attrazione”, seguendo anche l’ultima formula per il successo garantito del giorno…

abbiamo bisogno di esplorare, sperimentare, e separare il grano della crescita personale dalla gramigna. Ognuno di noi deve sperimentare il viaggio alla scoperta di sé a discernere ciò che veramente cambia la vita da ciò che è solo un pensiero magico.

Ecco 9 strategie che funzionano:

Essere presente

Per quanto possibile, mantieniti attento e concentrato.

Immergiti in quello che stai facendo, anche se è noioso, faticoso, pesante.  Presta la massima attenzione alla persona con cui stai interagendo.  Fai in maniera che la tua mente non dimori nel passato o ponderi troppo il futuro.

Quando progetti quest’ultimo (come tutti noi), crea un modello, un piano flessibile o un obiettivo che ti permetta di rimanere aperto a tutte le possibilità. Vivere al di fuori del momento presente equivale a “perdere tempo”, perché il passato e il futuro non sono reali. Solo il presente.

Sganciarsi dalle opinioni altrui

Una volta che smetti di preoccuparti di ciò che gli altri pensano di te, di come ti potrebbero giudicare, o di come le tue decisioni potrebbero deludere le persone, sarai libero di diventare te stesso completamente, in grado di essere autentico insomma.

C’è tanta pressione da parte di genitori, compagni, coetanei, la società e i media portano a conformarsi a determinati standard e ideali.

Io sono sempre più convinta che a ognuno di noi deve creare il proprio ”sistema operativo personale”, che è un riflesso del vero io. La felicità è impossibile quando vivi simulando, al fine di rendere gli altri contenti.

Andare più a fondo

Piuttosto che cercare di fare molte cose e stipare i giorni colmandoli di attività , cerco di concentrarmi su un minor numero di cose, ma lo faccio più profondamente. Quando lavoro, mi sforzo di essere impegnata nel compito e rimuovere altre distrazioni.

Ridefinire il fallimento

Non mi piace fallire più di quanto non piaccia a te, ma ho imparato ad accettare il fallimento come un elemento necessario, se ci pensi bene è capitato perché hai avuto il coraggio e la creatività di provarci. Sei in grado di trascorrere l’esistenza evitando il fallimento, senza correre rischi, ma se vuoi vivere realmente, devi abbracciarlo sapendo che può accadere.

Ricollegare il cervello

La scienza della neuro-plasticità (che indica la capacità del sistema nervoso di modificare la sua struttura in risposta a una varietà di fattori intrinseci o estrinseci ), dimostra che abbiamo un immenso serbatoio di potenzialità per l’apprendimento, il cambiamento e la crescita.                                                                                                            

Ciò è particolarmente significativo perché legato al nostro modo di pensare su  noi stessi e degli impatti sulle motivazioni e la visione intera della vita.

Se l’attitudine, la mentalità e l’auto-critica sono costantemente negative, stiamo allenando il cervello ad accettarle come vere. Ma con la pratica del pensiero positivo, dell’auto-amore e rispetto di sé, siamo in grado di riqualificarlo a crederci.

Praticare il pensiero positivo non è solo quindi un “buonista nonsense”, in realtà cambia la chimica del cervello e quindi di come ti stai sentendo.

Smettere la guerriglia

La gran parte dell’esistenza si percepisce come una lotta.  Qualcuno dice o fa qualcosa per ferirci, noi rispondiamo con rabbia o difensiva.  Qualcosa di spiacevole accade e ci sentiamo frustrati e agitati.
In molte(forse di  più) di queste situazioni, un percorso di non-resistenza è la maniera migliore per affrontarle, invece di combattere contro la persona o situazione, basta osservare senza offrire alcuna guerriglia rabbiosa e per lo più infruttuosa, e poi agire.

Semplificare tutto

La vita sta diventando sempre più complessa ed esigente.  Siamo sovraccaricati d’informazioni. Continuiamo a comprare cose, prendiamo più impegni e obblighi. E’ soffocante.

Sto comprendendo sempre di più che… (gioco di parole), meno è veramente più. Meno è liberatorio.

Sbarazzarsi di roba, ottimizzare il tuo programma per le poche cose più importanti, allontanarsi dalle persone che stanno minando il tuo tempo ed energia.

Hai bisogno di spazio e tempo per vivere realmente piuttosto che correrci attraverso.

Definire i valori

Necessitiamo di punti di riferimento che ci aiutino a prendere decisioni .

I punti di riferimento sono i nostri valori fondamentali.  Ogni decisione e conseguente azione dovrebbero sostenere o riflettere tali valori. Se non li definisci dipenderai sempre dagli altri per decidere.

Quando sai quali siano i tuoi, (un esempio: amore, famiglia, realizzazione, impegno, fede, lealtà, onestà ecc.)saprai esattamente cosa devi fare e cosa  non desideri nella tua esistenza.

Avere la mente di un principiante

Non si è mai troppo vecchi, troppo intelligenti, troppo esperti o troppo creativi per imparare qualcosa da ogni persona che incontri e da ogni esperienza. Affronta un nuovo rapporto con gli occhi spalancati, come fossi un bimbo.

Permetti a te stesso di provare qualcosa di nuovo, in cui non hai esperienza o abilità e poi assapora ogni aspetto dell’apprendimento. Tutto ciò non solo aumenta la tua capacità di provare gioia e un senso di realizzazione personale, ma ti rende più interessante, accessibile e accattivante come persona.

Come disse Forrest  Gump nel film omonimo: “La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita.” 

 

La gentilezza e le buone maniere

La gentilezza e le buone maniere sono ormai sottovalutate.
E’ così facile essere semplicemente gentili con le persone, parlare calorosamente, sorridere.   E’ così facile dire “grazie”, tenere una porta aperta, offrire il proprio aiuto.

Anche a fronte di rabbia, difficoltà e la drammaticità di molte situazioni, siamo in grado di elevarci bonariamente con coloro che ci circondano essendo cortesi e persone benvolute.
Quando lo sei, ispiri gli altri a fare lo stesso, creando un piccolo ma molto potente effetto a catena.

Per concludere, cosa mi dici di te?  Quali di queste 9 strategie di crescita personale pensi  ti siano più utili e pratiche?
Condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto.  Grazie per leggermi.

 

Autore dell’articolo: Adry.W

 

Tutti i diritti riservati

 




Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>