Pinterest

FELINI AFRIKASono passati ca.10 giorni da questa tragedia, ma noi umani tendiamo sempre a dimenticare rapidamente, quindi ho deciso di scrivere la mia in questo articolo.

Molte cose sono successe da quando è stato ucciso Cecil, un atto insensato per un trofeo di caccia.

La sua sfortunata morte ha acceso una luce sulla devastazione causata dalla feroce ricerca di trofei animali, sul commercio di specie selvatiche, e sugli atti di crudeltà verso queste creature maestose.

Per fortuna, qualcosa si sta muovendo, per esempio, la linea aerea Delta Airlines, la prima, ha annunciato che non permetterà più il trasporto di tali atrocità sui suoi voli, chiedendo alle altre compagnie aeree di adottare tali politiche.

Il dentista americano Walter Palmer che ha ucciso e mutilato Cecil, sappiamo bene che ha fatto un atto ignobile, infame e vergognoso, ma non è un personaggio unico, non è il solo…

Ho fatto alcune ricerche più approfondite.

Questo “mercante di morte” è molto attivo nel mondo della caccia al trofeo internazionale , gira il pianeta per soddisfare questa sua passione malsana, appartiene a quel mondo dove ricchi cacciatori cercano e uccidono alcuni dei più grandi animali esistenti per riempire le loro “tane” o musei privati, e per ottenere che i loro nomi appaiano nel libro dei record del Safari Club International, per poi vantarsene con i loro amici.

Ora, un secondo personaggio dai bassi istinti è venuto alla luce, Jan C. Seski, un ginecologo da Pittsburgh, (come vedi sono professionisti ricchi e benestanti),per un omicidio illegale di un altro leone in circostanze analoghe a quelle di Cecil, nel mese di aprile .

Oltre al leone, Seski ha anche fatto fuori il suo sesto elefante durante quel viaggio. (A quanto pare ha anche minacciato di sparare ai cani dei suoi vicini, come se ci fosse bisogno di ulteriori prove del fatto che questo delinquente è senza cuore).

Mi chiedo, ti chiedo, cosa c’è di sbagliato in queste persone?                                      

Perché sono ossessionati dall’uccisione dei più grandi, e magnifici animali del mondo, negando, con quale diritto poi, al resto di tutti noi il piacere di condividere la terra con queste creature?

Cos’è che li solletica tanto nell’uccidere?

Si è scoperto che, dopo la morte di Cecil, Palmer, fregandosene altamente dal tumulto causato dal suo assassinio,( perché di questo si tratta), e del pianeta intero che voleva linciarlo, ha chiesto aiuto per trovare un elefante con delle zanne di un determinato peso.

Ha lasciato l’Africa solo dopo essere stato informato dalla sua guida(che si è intascato 50.000 dollari per Cecil), che non poteva aiutarlo in quel caso….

I cacciatori di trofei, per giustificare la loro passione dichiarano che i loro atti promuovono la conservazione, che immensa arroganza, che superbia!!!!

Un rapporto del 2014 ha dimostrato ciò che in molti non sappiamo.

Questi animali valgono più da vivi che da morti .

Il Kenya, che ha vietato la caccia- trofeo nel 1970, ha un’economia eco-turistica che è molto più proficua della caccia in Sud Africa.

Il fatto è che tale scempio di leoni, elefanti, rinoceronti ha un reddito passivo per le economie africane.

I cacciatori possono spendere soldi per le loro malefatte , ma derubano i parchi naturali, le riserve e altre aree in cui meravigliosi animali sono la vera attrazione, attirando innumerevoli persone disposte a spendere per ammirarli e per essere loro vicini.

Equivalgono quindi a rapinatori di banca che perdono qualche spicciolo mentre scompaiono con la loro refurtiva.

Anche la South African Airways ha sospeso il trasporto dei trofei di caccia in Africa diversi mesi fa, comprese le teste di leoni uccisi , ma di recente, sotto la pressione del Safari Club International e altri gruppi simili, ha ripreso i trasporti, chissà quali somme sono state offerte e pattuite…

L’Emirates Airlines, è rimasta ferma però, nel non accettare tali mercanzie.

Facciamo in modo che tutte le principali compagnie aeree mondiali impediscano le spedizioni per il bene dei leoni, elefanti, rinoceronti, leopardi e bufali del Capo, la cosiddetta Africa Big Five.

Le compagnie aeree sono principalmente coinvolte in questo macello, e non dovrebbero fornire aiuto e agevolazioni a questi maledetti..

L’utilizzo della ricchezza per uccidere  specie uniche è un pessimo uso dei doni che tali persone hanno ricevuto.

Se fossero seriamente interessati alla conservazione dovrebbero fare, visti i mezzi che hanno, solo del bene e fermare distruzione, dolore e morte.

Ecco la petizione che ti chiedo di firmare:

https://secure.humanesociety.org/site/Advocacy;jsessionid=142CFF0AB522DB1B3FC55BDA521506C9.app322b?cmd=display&page=UserAction&id=6997&s_src=em_blog_fwd_080315

Ti ringrazio dal cuore, e ti invito a postare i tuoi commenti al riguardo.

 

Buon pomeriggio.

 

Copyright ©Adry.W – Tutti i diritti riservati




Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>