Pinterest

Voglio condividere con te alcune lezioni ( ancora ne ho tantissime che mi attendono per mettermi alla prova…), che ho imparato durante la navigazione attraverso le acque agitate della mia di vita.

Devi arrivare in fondo prima di iniziare a capire cos’è importante nella vita?
Nessuno è immune dal ricevere i duri colpi dall’esistenza.
I tempi turbolenti non ci sono dati come punizioni, sono i segni che appaiono per cambiare il corso dei nostri giorni.

Il dito puntato è uno spreco di energia. E’ facile incolpare gli altri per il nostro destino non roseo, perché guardarsi dentro richiede energia, onestà e umiltà.

Ogni volta che ho deciso di apportare cambiamenti reali nella mia vita, mi sono concentrata solo su di me, lasciando che gli altri badassero a se stessi, è inutile combattere molte volte contro i mulini a vento, le tue energie vengono risucchiate e non è produttivo in tutti sensi, non è assolutamente egoismo, come per anni ho pensato, non è fregarsene, è mettere al primo piano quello che vogliamo, quello per cui lottiamo con umana ambizione, nella ricerca del vivere meglio.

Che differenza! Quando inizi a prendere la responsabilità delle tue scelte smettendo di puntare il dito sugli altri, le acque agitate piano piano si calmano e il viaggio diventa più agevole.

Le parole sono molto potenti bisogna sceglierle con saggezza, feriscono, agitano, l’incomprensione la fa da padrone in molti casi non c’è via di ritorno, le conversazioni veramente più importanti le abbiamo tutti i giorni e sono quelle con noi stessi, scegliendo parole incoraggianti a discapito dei risultati negativi camminiamo con più fiducia e orgoglio.

La vita sembra molto più facile quando i pensieri stanno lavorando con noi invece che contro di noi … le possibilità sono infinite.

Lascia il passato esattamente dove deve stare. Non siamo così potenti per tornare indietro nel tempo e cambiarlo, dimmi per quale motivo ti devi concentrare con tanto impegno su qualcosa che è impossibile da cambiare?
Tu e solo tu, hai il controllo di ciò che può accadere ora.

Se vogliamo fare spazio a cose nuove nel nostro oggi, allora dobbiamo far loro posto dicendo addio ai nostri ieri.

Spesso pensiamo tutti di avere poco, ma guardarti intorno, ogni giorno assistiamo a storie penose, ingiuste, tristissime di chi perde la casa perchè non può più pagare un mutuo, di chi non ha più lavoro, fino alle decisioni più estreme,  se mi stai leggendo , rifletti, se qualcosa di queste parole risuona in te, se hai un tetto sopra la testa, il frigo con qualche cosa di buono dentro, se hai amici , pochi ma buoni, parenti che ti amano e sostengono, pensa a quelli che non hanno niente di tutto questo.

C’è così tanto da essere grati basta solo prenderti un attimo di tempo per guardare, rallentando.
Inizia con amare te stesso, non smetterò mai di dirlo, e sorvola sugli altri.

Ricordo una frase in tal senso, “ Dai calore a chi ti dà calore, dai indifferenza a chi cerca guerra, dai affetto a chi senti che ha cuore.”

Queste riflessioni spero ti aiutino a capire che hai la capacità di crescere, condividere e sperimentare la bellezza che la vita ha da offrire a ognuno di noi.

Autore dell’articolo : Adry.W
Tutti i diritti riservati




Pinterest

Una risposta a Dai calore a chi ti dà calore, dai indifferenza a chi cerca guerra

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>