Pinterest

Pensa a qualcosa di spiacevole che ti è capitato, dai un’occhiata a quale  “boomerang” lanciasti.

Ti accorgerai che in realtà le cose non stavano andando male in quel momento, ma già c’era qualche avvisaglia a cui non hai dato umanamente importanza, (ovviamente parlo di circostanze che esulano da dolori improvvisi, perdite ecc. ).

Ne hai lanciati diversi senza pensare a come sarebbero ritornati in seguito. Potrebbe essere dopo una settimana, un anno, anni dopo, ma torneranno, garantito.

Un boomerang  non ha altra scelta se non di tornare, è una legge dell’universo.

Svegliatevi amici: ciò che lanciate tornerà.Quando c’è un’intenzione come il pensiero c’è anche un impatto, e se non arriva subito non significa che non lo farà.

Questo funziona anche nel senso opposto.

I boomerang che si lanciano nel modo giusto, dal posto e con la giusta intenzione colpiscono i loro obiettivi con buoni risultati su tutta la linea.

In passato mi ci sono voluti anni di energia con l’intenzione di arrivare a quello che mi prefiggevo (un’azienda…), ci riuscì  perché sono stata in grado di colpire i miei obiettivi con coerenza sorprendente, oltre ovviamente a circostanze esterne giuste, (la moda negli anni ’80).

So che, oggi tutto è più complesso, ma non devo demordere, se ce l’ho fatta una volta, non vedo perché non la seconda in un campo totalmente differente e con una situazione esterna non certo ottimale.

Alcuni la chiamano “fortuna” , io lo chiamo “karma intelligente”, veramente la parola karma definisce le azioni errate in altre vite, quelle giuste si chiamano “dharma”…

in altre parole, si raccoglie ciò che si semina, in questa e altre vite …se credi nella reincarnazione…

….ma tornando a noi, quando un boomerang torna e ti colpisce in testa, ricorda, è la tua occasione e possibilità di decodificare i tuoi fallimenti e assumertene la responsabilità.

Prendi i pezzi di quel boomerang che si è rotto grazie alla tua testa dura… e rimetterli di nuovo insieme in un modo migliore.

Ricostruiscilo con ciò che hai imparato, poi lancialo di nuovo.  Questa volta è più probabile che colpisca il bersaglio approssimandoti al tuo obiettivo.

 

Autore dell’articolo: Adry.W

Tutti i diritti riservati




Pinterest

Una risposta a Effetto Boomerang- Seconda parte

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>