Pinterest

Sono innamorata dei gatti da molto tempo, sono la classica “gattara” insomma, infatti ne ho tre, pensando che oggi è  Halloween, festa legata ai gatti neri, (ne ho avuti 2 meravigliosi), ho pensato di condividere questo divertente articolo, frutto di una ricerca mossa dalla curiosità.

Si dice che i gatti siano politicamente scorretti perché accondiscendenti e che si adattino molto bene alla personalità degli scrittori.

Gli esseri umani dedicati alle lettere e i gatti sono entrambi generalmente solitari, individualisti e indipendenti, ecco perché nella storia si sono create alleanze che hanno consentito loro di convivere in armonia e amore.

Queste immagini lo testimoniano.

J.L.BorgesJorge Luis Borges e Beppo, il suo fedele ma irascibile gatto bianco, al quale pare abbia dato il nome di un personaggio di Lord Byron.

Charles BukowskiCharles Bukowski ha scritto sui gatti: “Camminano con una dignità sorprendente, possono dormire 20 ore al giorno, senza esitazione e senza rimorsi, queste creature sono i miei Maestri.”

Julio CortazarJulio Cortázar ha chiamato il suo gatto T.W. Adorno, il filosofo e sociologo tedesco. Lo scrittore cita i gatti in molte delle sue opere, tra cui “Rayuela” e “The Last Round”.

Ernest HemingwayLa predilezione di Ernest Hemingway per i felini è così nota che il giornalista americano Carlene Brennen ha deciso di scrivere il libro “Hemingway’s Cats”, in cui descrive il suo rapporto con queste creature.

Herman HesseIl gatto di Hermann Hesse era molto inquieto, lo scrittore trascorreva il suo tempo libero cercandolo.

J.P.SartreDicono che il gatto bianco di Jean-Paul Sartre chiamato Nada, aveva il nome che si adattava molto bene all’esistenzialismo del suo proprietario.

Truman CapoteTruman Capote aveva due gatti e un cane, ci sono immagini in cui non solo abbracciava i gatti, ma difendeva il bulldog dai graffi.

Mark TwainMark Twain ha scritto: “Un gatto è molto più intelligente di quanto si creda, e gli si può insegnare qualsiasi crimine.”

A mio parere i gatti sono esseri viventi tra i più sensati, solidali, intelligenti, autonomi, affettuosi e misteriosi del regno animale che vivano in contatto con l’uomo, sicuramente coloro che li amano come me sono d’accordo, senza togliere nulla alle altrettanto incredibili creature chiamate cani.

 

Copyright ©Adry.W – Tutti i diritti riservati

 

 




Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>