Pinterest

Quando ero piccola dovevo dire le mie preghiere prima di dormire, da adolescente non dovevo sentirmi arrabbiata con mio padre per far rispettare un coprifuoco delle 10 di sera, quando volevo andare a ballare almeno fino alle 2 del mattino.

Come possono i pensieri essere sbagliati?

Le nostre menti vagano senza meta. Chiunque ci mediti su (alzando la mia mano per prima) sa che non abbiamo alcun controllo sui nostri pensieri. Blateriamo all’infinito anche quando stiamo cercando di respirare.

Non possiamo controllare come ci sentiamo.  Le emozioni ci passano attraverso, eccitazione, tristezza, desiderio, frustrazione, gioia, amore, rabbia, gelosia, galleggiano su di noi come un profumo di un gelsomino portato da una brezza, effimera e sfuggente, impossibile da contenere o catturare .

Perché dovremmo giudicare ciò che non possiamo controllare?

Supponendo che alcuni di noi siano monaci buddisti che hanno imparato la consapevolezza in modo da sopprimere la mente “ preistorica” e che sappiano muoversi attraverso le emozioni alla velocità della luce , supponiamo ….ma non lo siamo, ecco quindi alcuni “umani e brutali” pensieri di cui siamo alla mercè:

Certo che vorrei mandarla/o a fan…… dopo quello che mi ha fatto .

Se mi sfida, dopo tutto quello che ho fatto per lui/ei, rinnego quel bastardo/a ingrato/a.

Sono perdutamente innamorato/a di una donna/uomo che non è mia moglie/marito.

Dopo quello che ha fatto, mi piacerebbe tagliargli le palle e servirgliele a colazione.

Perché la sua attività ha più successo della mia quando sono migliore e lui/lei non lo è?

Sono un inutile pezzo di me….a che non merita di essere vivo/a.

Mi piacerebbe andare a quel rave e divertirmi fino allo sfinimento…

Non c’è niente di male ad avere un pensiero o notare un sentimento che poi non ti piace,  non c’è alcun motivo di giudicare se stessi o qualcun altro per qualcosa che non è stato fatto di “sbagliato”.

Eppure tante volte, lo facciamo! Facciamo a noi stessi e agli altri, innumerevoli torti perché non ci piace quello che stiamo pensando e siamo scoraggiati da ciò che qualcun altro dice o sente.

Non siamo perfetti come esseri umani, ma neanche totalmente imperfetti, no?

Autore dell’articolo : Adry.W
Tutti i diritti riservati




Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>