Pinterest

Non mi sono mai sentita costretta a dipendere dagli altri, perché soprattutto mia madre mi ha cresciuta così, pur essendo sempre stata una persona comunicativa e estroversa.

Ora che sono ormai uscita dal cosiddetto guscio da lungo tempo, mi rendo conto che uno dei sentimenti più felici del mondo risiede nei collegamenti che abbiamo con gli altri. La tolleranza che ho trovato nelle persone è sufficiente per illuminare l’universo.

Viviamo, ma anche in un mondo che condividiamo e spesso è molto difficile farcela da soli.
A partire dai progetti che abbiamo ai vestiti che indossiamo, dalla mano che ci apre una porta, al meraviglioso pezzo di musica che riempie le nostre orecchie, ci sono innumerevoli modi in cui altre persone hanno reso la nostra vita migliore .

Ci sono molte persone che apprezzano questi momenti.

Sentire, capire che certi individui si attraggono naturalmente, in sintonia, e non solo fisicamente, ha a che fare con il nostro atteggiamento mentale e l’abilità speciale di selezionare i pensieri.

Si potrebbe in generale comprendere e apprezzare questa idea, ma poi la gettiamo fuori dalla finestra quando un caro amico/a dice bugie, delude, ti abbandona, dimostrandoti che non ha dato la giusta e profonda importanza a te come persona.

Potresti anche arrivare a chiederti “ ma come! In tutto il mondo dovevo incontrare ed essere attratto proprio da colui/ei che reputavo amico/a che poi mi mente “, come un tradimento, perché è così che lo si vive.  A quel punto la nostra mente cade in veloci turbinii in un oceano d’incredulità e frustrazione.

Nel corso della vita, si verificano innumerevoli, svariate “cose”, sta a noi decidere il modo in cui percepire gli eventi e come navigarci dentro.   La nostra intelligenza è preziosa per la creazione della realtà, e tutto ciò che ci mettiamo dentro si espanderà.

Se consideriamo le difficoltà in una luce negativa, in realtà stiamo permettendo a quel genere di energia di depredare le nostre menti fertili.  In questo modo, invitiamo i problemi a prenderne possesso e si finisce per avere a che fare ,scusa se mi ripeto, con solo “problemi”.

Piuttosto, perché non invitare pensieri positivi, quelli che permettono soluzioni e produttività per il futuro?

Dal momento che è ormai assodato che ciò che pensi è ciò che attrai (la famosa legge d’attrazione, di causa –effetto), dovresti  concentrati su ciò che desideri, piuttosto che  su quello che vedi e senti come sbagliato.

Essere pronti, essere preparati, sognare. Come possiamo raggiungerli?

Al fine di non perdere i tuoi sogni, devi essere pronto, vigile, attento.  Molte opportunità arriveranno ma è probabile che ti passino davanti senza neanche vederle se sei impreparato.

Che si tratti d’incontrare la persona o il lavoro giusti, un cercatore “preparato” abbinerà il momento alla sua opportunità.
D’altra parte, un pensatore che ha desideri ma che manca di preparazione, ha una minore possibilità di coglierla o vederla quando arriva.

Sapere ciò vuoi e poi iniziare a prepararti corrisponde a ciò che immagini e  aneli.

 

Autore dell’articolo: Adry.W

Tutti i diritti riservati




Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>