Pinterest

Perdona, non per fare un favore agli altri o perché sei santo, ma per sentirti più libero, finché odio o rancore regnano in te  sei loro prigioniero, dando loro questo potere.

Ti sto parlando di una delle tante maniere di perdita di controllo della vita. Possono essere ormai lontani, si sono dimenticati di te o anche estinti, ma se quando ti tornano in mente ci pensi con rabbia, resterai nella loro cella, per questo ribadisco perdona e liberati.

Non si sa mai cosa c’è dietro la prossima curva, quando la porta si aprirà per te, ma tieni sempre presente che il fallimento, (anche il non perdonare lo è), può diventare realtà solo nel momento in cui scegli di rinunciare.

Scegli la tua risposta. Si può non essere sempre in grado di scegliere una situazione, ma dare una risposta si, la circostanza diventa irrilevante.
Dare l’esempio, agire e smettere di lamentarsi.Il rispetto degli altri viene da ciò che facciamo, non da ciò che diciamo.

Vi è una grande malattia nella nostra società ed è quella del “voglio”.

Quando ritieni di aver bisogno di ciò che vuoi, ti senti vuoto, insoddisfatto, irrequieto, guardati intorno e conta le tue benedizioni, ciò riempirà il vuoto del “voglio” che si confonde con il reale bisogno.

Cerca di capire che non c’è un “là perfetto”, non c’è posto, persona o posizione dove tutto è perfetto.  Siamo costantemente impegnati per arrivare “là” … dimenticando che qualcosa manca qui ora, abbiamo messo da parte la gioia nella nostra ricerca di ottenere il “là”.

Smettila di dire “perché proprio a me“ non è molto utile ed è noioso anche per gli altri, in più raramente produce una risposta soddisfacente.
Ho trovato una domanda migliore da porti invece del “perché”, chiediti : per quale scopo sta succedendo questo, cosa devo imparare da questa circostanza o fare con la conoscenza che ho guadagnato?

Esercita il tuo potere di scelta, spesso, molto spesso diciamo “non avevo scelta”, c’è sempre una scelta.
Sono scuse, siamo geniali a farlo.
Non auto-imprigionarti nel mito che non stai scegliendo la tua vita.

Tu sei in ogni momento, quindi … scegli ogni momento.

Autore dell’articolo: Adry.W

Tutti i diritti riservati




Pinterest

2 risposte a Rabbia, rancore, perdono e libertà

  • maria rosa scrive:

    ti ringrazio tanto avevo proprio bisogno di sintire nei cuore questa belle parole.
    aspeto de farla di queste parole una vitamina per il mio sangue.

  • Adry Webber scrive:

    Grazie a te Maria Rosa per le tue parole….ti auguro un fantastico 2013 e…continua a seguirmi……se mi lascerai anche qualche commento ne sarei felice.
    Grazie ancora.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>