Pinterest

 

E’ molto più naturale di quanto immagini avere la tendenza a vederci come immutabili.
Sicuramente conoscerai la storia della rana e dello scorpione, ma permettimi di riproporla.

Un giorno una rana era seduta tranquillamente sulla riva di un fiume quando arrivò uno scorpione.
“Signora Rana”, disse lo scorpione, “Ho bisogno di arrivare dall’altra parte del fiume per stare con la mia famiglia, per favore, mi porteresti?”

“….ma Signor Scorpione, se lo faccio poi mi pungi!” rispose la rana, atterrita dalla richiesta.
“No, non lo farò”, ribadì lo scorpione.
“Me lo prometti?” chiese la rana piuttosto dubbiosa.
“Prometto!! Non ti pungerò “, disse lo scorpione.

“Davvero promesso?” chiese ancora la rana.
“Sì, prometto, veramente! “rispose lo scorpione, con estrema sincerità.
“Va bene” cedette la rana a malincuore.

Lo scorpione si arrampicò sulla schiena della rana e si avviarono.
Giunti sull’altra riva del fiume, lo scorpione la morse.

Con orrore, la rana, in grado ancora di continuare a nuotare e con entrambi in procinto di annegare, finalmente riuscì a prendere fiato e disse : “Per favore, Sig. Scorpione, dimmi una cosa prima di annegare entrambi, dimmi solo perché, quando avevi promesso di non farlo, perché oh perché mi hai punto? ”
“Perché è la mia natura”, rispose lo scorpione.

Senza alcuna intenzione di essere offensiva verso gli scorpioni, questo racconto mostra come la natura dello scorpione appare immutabile.Non ha scelta per quanto riguarda il suo comportamento, è semplicemente fatto così.
La maggior parte di noi siamo lo stesso. Pensiamo di non poter cambiare, che siamo come siamo e basta, “questo è quello che sono, se ti va bene è così… non posso e non voglio cambiare.”

Ti ho ricordato questa storia per farti riflettere su quanto testoni ed egocentrici possiamo diventare, fino al punto di compromettere il nostro benessere in tutti i campi, se uno scorpione non è in grado di agire in modo diverso, noi invece si.

Possiamo scegliere, non dobbiamo essere per forza nel modo in cui pensiamo e siamo, incluso quello che gli altri vogliono da noi, possiamo realmente essere e agire in modo diverso.

Nel XIX secolo, il filosofo William James ha detto: “La grande rivoluzione nella nostra generazione è la scoperta che gli esseri umani, modificando gli atteggiamenti interiori delle loro menti, possono cambiare gli aspetti esterni delle loro vite.”

Siamo in grado di trasformare l’egocentrico aspetto della nostra natura, aprendo il cuore e la mente, possiamo decidere se offrire generosità al posto dell’egoismo, la gentilezza al posto della malizia e l’innocuità al posto del danno.

Per concludere a dimostrazione di ciò che ho appena detto, ecco un’altra storia.
Due monaci lavavano le loro ciotole nel fiume quando notarono uno scorpione che stava annegando. Un monaco subito lo raccolse riportandolo sulla terra ferma, nel mentre la bestiolina lo morse.

Tornò a lavare la sua ciotola e di nuovo lo scorpione cadde nel fiume. Il monaco che lo aveva salvato lo salvò ancora e fu punto nuovamente…….

l’altro monaco gli chiese: “Amico, perché continui a salvare lo scorpione quando sai che la sua natura è quella di morderti?”
“Perché” il primo monaco rispose: “la mia natura è quella di salvare.”

Qual’è la tua natura? Sei una rana, uno scorpione o un monaco?

Autore dell’articolo:Adry.W
Tutti i diritti riservati




Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>