Pinterest

 

La maggior parte di noi crede che la resistenza sia necessaria solo quando stiamo attraversando tempi difficili sul lavoro e nella vita in generale. Superare gli ostacoli con fiducia, guardando e vedendo le circostanze positive più consistenti invece di quelli negative, sono solo alcuni esempi.
La nostra vita e la resistenza sono molto di più.

La tenacia, la perseveranza sono altrettanto importanti se non di più, quando i tempi stanno migliorando, come quando hai appena ricevuto la tanto meritata promozione, hai appena chiuso l’affare più grande della tua carriera oppure, hai avuto una fantastica vacanza con tua moglie e i tuoi figli.


Vedi, il nostro atteggiamento è uno dei più critici anche quando la vita sta dandoci dei frutti per i quali abbiamo lavorato duro, in qualsiasi campo..

Perché il tuo atteggiamento è così importante quando le cose vanno bene?               Ricordo di aver letto un pensiero un po’ provocatorio che evidenziava che la natura umana è una cosa divertente.

Quando siamo sfiduciati, abbattuti, stanchi con la mente colma di preoccupazioni, lottiamo, ci sacrifichiamo, ma quando abbiamo successo e le cose stanno andando bene in genere, tendiamo a sederci, aspettando che ciò continui tralasciando ciò che ci ha portato fino lì.

Questo atteggiamento potrei definirlo come una sorta di “rassegna stampa” personale per così dire.  Raggiungere un obiettivo, mantenerlo vivo non significa sedersi sugli allori, senza per questo non godere delle mete raggiunte sentendoci gratificati in ogni senso.

La natura umana ti porta a dimenticare lo sforzo che hai fatto per ottenere ciò che desideravi, dando anche le cose per scontate.

Troppo spesso, soprattutto sul lavoro, ci dimentichiamo di quelle persone che ci hanno aiutato nel nostro viaggio.

Ti faccio due esempi, cominciamo con quello professionale.

Mi sentivo veramente bene diversi anni fa, la mia carriera di stilista andava a gonfie vele, avevo usato la mia perseveranza, costanza e pazienza e avevo ottenuto grandi risultati, non mi sono soffermata su eventuali esperienze negative in quel viaggio, ero così grata a coloro che mi avevano aiutato a raggiungere il traguardo, (il personale del mio laboratorio che faceva le ore tarde per produrre i miei capi, gli agenti di commercio che vendevano le mie collezioni, e potrei andare avanti…).

Tale resistenza mi ha mostrato come convincere il mercato che ero brava nel mio lavoro.

Capire che dovevo usare la mia resistenza in quel momento della vita molto positiva in ultima analisi, mi ha portato da qualche anno ad iniziare a scrivere online e parlare sulla crescita personale e i suoi innumerevoli aspetti, condividendo la mia esperienza di vita, cercando di farlo bene e con umiltà.

Per quanto riguarda la mia esperienza personale, ho dovuto fare molte scelte anche azzardate di cui mi sono sempre sentita responsabile e ho pagato sulla pelle gli errori commessi.

Mi sono traferita in Sudamerica e dieci anni dopo ho perso tutto il frutto del mio lavoro a causa di un crac economico che in qualche maniera chissà, avrei potuto prevedere trattandosi di paesi poco affidabili, e ancora il mio rientro in Italia praticamente con quasi zero e ricominciare da capo non più giovanissima.

Ebbene ciò che mi ha sostenuto è stata la resistenza,imparata in anni “migliori”, e a volte sinceramente, mi sono chiesta da dove provenisse ma c’era e c’è tutt’oggi.

Più volte nella vita, ho trasformato una sfida significativa in qualcosa che mi permettesse di andare avanti fiduciosa nei miei obiettivi, anche godendomi dei momenti divertenti, nonostante le enormi difficoltà.

Così, la prossima volta che pensi che la tua resistenza sia necessaria solo per vincere, ripensaci. La tua vita in generale sarà molto meno stressante, e un po’ più facile per eccellere in tempi difficili e anche in quelli buoni che arrivano sempre, anche se non li vedi ancora all’orizzonte.

Autore dell’articolo : Adry.W

Tutti i diritti riservati

 

 





Pinterest

3 risposte a Resistere non serve solo a superare le sfide

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>