Pinterest

Molto è stato scritto e si scrive sui cambiamenti cosmici, globali, ecosistema, cambiamenti politico-economici, spirituali, in campo energetico ecc.

Caspita, ma allora come vogliamo sopravvivere, come abbandonare la mentalità della sopravvivenza?

Sembra che abbiamo bisogno di cambiare le nostre menti.  Passare dal concetto del “chi sopravvive è il più forte” che è stato abbracciato per secoli da culture e governi, e cominciare a vivere pienamente la mentalità basata anche sul cuore.

L’altro giorno leggevo di un biologo che parlava delle cellule umane:

…sotto la nostra pelle c’è una metropoli immensa  di 50 trilioni di cellule, ciascuna delle quali è biologicamente e funzionalmente equivalente a un essere umano in miniatura, cellule e esseri umani sono simili in circostanze biologiche, viene allora spontanea una domanda, “come possono 50.000.000.000.000 di cellule vivere in pace e armonia, mentre soli 7 miliardi di persone sono sul punto di annientarsi l’un l’altro?”

In pratica questo biologo, paragona la nostra esistenza a quella della comunità di cellule che compongono ogni essere vivente.

Ritiene che il successo a livello cellulare, si misura dal modo in cui ciascun gruppo coopera e all’interno di un corpo, anche da quello in cui ogni organo svolge il suo particolare lavoro di cooperazione con gli altri.

Una comunità di esseri umani rappresenta un’organizzazione di persone che devono collaborare, non solo per la sopravvivenza, ma per la crescita, l’espansione. Le nostre cellule agiscono come un modello di comunità per insegnarci come vivere in pace, armonia e cooperazione.

Quando non siamo in armonia, (stress, ecc.), ecco che l’organismo si ammala e si può anche morire.

Il successo come specie del pianeta dipende quindi dalla nostra intelligenza emotiva oltre a quella mentale.

I nostri obiettivi oggi hanno bisogno d’includere l’impegno per la vita e l’attenzione deve andare verso la sostenibilità del pianeta, noi stessi, i nostri figli, la cultura e l’umanità.

Abbiamo una vasta popolazione di menti brillanti, con incredibili sviluppi nel campo della scienza, della medicina, abbiamo l’opportunità di espandere le nostre menti, i cuori e la sensibilità per influire per il bene in tutto ciò che facciamo.

L’evoluzione è una vera sfida per l’individuo, è imparare finalmente e consapevolmente le lezioni senza ripetere sempre gli stessi errori, e ricordare  che l’umanità che si sentirà realmente coinvolta in questo processo, sentendolo interiormente, cambierà il mondo dall’interno verso l’esterno nel vero senso della parola, io ne sono convinta e tu?

 

Autore dell’articolo:Adry.W

Tutti i diritti riservati




Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>