Pinterest

Tu sei mortale, organico, non puoi essere in forma sempre e comunque.

Lo sai bene, ci sono momenti in cui non si può continuare ad essere a “full “, non hai sempre l’ energia per spingerti avanti, non è così facile fare tutto e subito.

Sai, a volte  dovresti riposare, ricaricarti, rispettare i confini della tua umanità perfettamente imperfetta così com’è, e semplicemente ripristinare un pò di equilibrio per smettere di trattare te stesso come la macchina che non sei …

come brevemente ho accennato nell’articolo precedente, ho avuto un momento del genere in cui ho lasciato libero fluire all’esigenza di abbandonare alcune delle abitudini e pressioni, soprattutto a livello mentale, e ascoltare la necessità di un bel pò di “niente” sulla mia lista delle cose da fare, progettare ecc..

Quando sai che è il momento di ricordare che devi fermarti ,quali gli spunti che prendi  per richiamare la tua umanità? (oppure tendi ad ignorarli fino a quando diventano preoccupanti campanelli d’allarme?)

E quando effettivamente sai cosa fare per onorare i limiti mortali?
Come ti rilassi e quando ti ricordi che devi ricaricarti?

A volte, è semplice, ossia ricordarti di respirare consapevolmente, basta riposare per un istante e farlo profondamente.

Regalati una pausa di tranquillità prima di lasciare che arrivino quelle ondate gigantesche che ti fanno perdere la capacità di riflettere obiettivamente, senza mettere davanti, lasciamelo dire, la solita scusa del “sono troppo occupato, ho troppi problemi e il classico… non ho tempo”.

Autore dell’articolo: Adry.W
Tutti i diritti riservati




Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>