Pinterest

….e cadiamo. Alcuni rimangono troppo spaventati dal dolore per rialzarsi, o semplicemente troppo poco disposti a lavorare per farlo, altri si rimettono in piedi ma sono riluttanti ad andare avanti, e rimangono dove sono.

Riusciamo ad andare avanti lentamente, ma mai con il ritmo e la fiducia che abbiamo avuto in precedenza, però… ci sono alcuni di noi che si alzano, si scuotono la polvere di dosso, e camminano ancor più forte, imparando dagli errori e pronti ad affrontare qualsiasi ostacolo.

Temiamo cadere, e di conseguenza rallentiamo il nostro ritmo fino a fermarci completamente in modo da non farci male, abbiamo paura del dolore, accorciando così i nostri obiettivi in modo da non ferirci nel cercare di raggiungerli.

Ma mi e ti chiedo : vale la pena rinunciare ai sogni per evitare ogni dolore? Vale la pena rinunciare alle speranze e obiettivi per evitare qualcosa che è inevitabile?
Dovremmo chiuderci e sbattere fuori dalla porta tutto ciò che aneliamo fare?

No. Non si può. Non dobbiamo. Non dobbiamo lasciare che la paura detti le nostre vite.
Non dobbiamo abbandonare così facilmente.

In troppi vivono per gli altri costruendo l’esistenza attorno a ciò che la gente vuole, o si aspetta che siamo.

Conformarsi, accontentarsi, rassegnarsi, ammuffire, lacerare il vero io, le nostre ambizioni e i sogni, tanto per placare gli altri è sbagliato!!!!!
La tua vita non è una marionetta che appartiene a qualcuno, devi prenderne i fili nelle tue mani.

Non dare peso alle critiche altrui, sempre c’è e ci sarà qualcuno che è disposto a dirti “devi fare questo o quello” , magari senza neanche mettersi nei tuoi panni,  riflettici ma non lasciarli dirigere azioni, scelte, la tua vita.

Perché alla fine, non importa quello che pensano di te, ciò che conta è ciò che tu decidi e scegli.

Autore dell’articolo:Adry.W
Tutti i diritti riservati




Pinterest

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>