business

web writer in mezzo agli artPreparati, questo è un articolo abbastanza lungo che, oltre al piacere di scriverlo e condividerlo, mi ha aiutato a mettere in chiaro determinate difficoltà del mio lavoro.

Nel lavorare online ci sono diverse insidie ​​da evitare.

Combattiamo contro la procrastinazione su base regolare, alcuni hanno terrore del fallimento mentre altri temono il successo, poi è sempre presente la curva dell’apprendimento, ossia “il sovraccarico d’informazioni”, ma a mio parere, forse il nemico più insidioso di tutti quando si tratta di riuscire online è:

il sottile, reale e maledetto PERFEZIONISMO.

Anche se non ti consideri un “perfezionista”, continua a leggermi per vedere come questa tendenza fin troppo umana, possa essere un nemico da non sottovalutare per la tua produttività.

Continua a leggere

Avere un’idea vincente nel web, concretizzando e monetizzando il proprio progetto è un impresa ardua ma possibile. Prima o poi tutti noi nella vita (chi attraverso il web, chi tramite altre risorse) ha provato a mettersi in gioco e sviluppare un idea vincente che possa potenzialmente coinvolgere migliaia e migliaia di persone. Ogni tanto capita di leggere in internet, l’iniziativa di qualche genio informatico (e non) che dal nulla, propone anche senza grossi investimenti, quella perla rara di reale innovazione o creatività che scatena nel web un vero e proprio ciclone, con un incredibile riscontro da parte degli utenti. Mi ricordo di aver letto qualche anno fa, della nascita di un sito internet che permetteva a chi voleva ottenere visibilità grazie all’acquisto di un tot di pixel, un banner pubblicitario. Ebbene pensate, 1 pixel –> 1 dollaro. Tanto per darvi un idea, per acquistare un banner di queste dimensioni (10×10 pixel)

bisognava spendere 100$. Continua a leggere

Più che social network io li chiamerei “business network“… Se provassimo a dividere in due grandi tronconi l’utenza dei principali social network, la bilancia penderebbe a favore di chi usa i social esclusivamente per puro divertimento o per fare business marketing on line? Personalmente credo che la nascita dei social (in particolare di facebook) fu concepita principalmente per mettere in contatto conoscenti ed estranei, indipendentemente dallo scopo per il quale un utente si registrava. Ma poi come si è evoluto questo percorso?

Sono nate le fan page, i gruppi, gli annunci di advertising per privati ed aziende, applicazioni per giocare e per fare business. E allora qual’è il vero scopo e la vera tendenza di chi gestisce social network amatoriali o professionali? E’ quella di mettere in contatto i due reali protagonisti del web: Continua a leggere