titolo articolo

l'importanza del titolo negli articoli

Ho più volte sottolineato in questo blog come l’importanza nell’ideare un titolo vincente possa portare al proprio sito web anche centinaia di utenti in un solo giorno. Chiaramente dipende soprattutto da quanto e come viene visitato un sito e dalla reale utilità del contenuto stesso dell’articolo che diffondiamo in rete. Sembra un discorso banale e scontato ma spesso non ci soffermiamo abbastanza nel dare il giusto valore a quell’elemento fondamentale e primario che permette di convogliare come un vero e proprio imbuto, l’utenza verso il nostro sito: il titolo di un articolo!

Se proviamo a cercare su google qualsiasi tipo di informazione noteremo che la composizione dei vari titoli è di una varietà incredibile. Troviamo titoli che sembrano riassunti dell’articolo che andremo a leggere, titoli che promettono mare e monti e poi rilevano contenuti di bassa qualità (io li chiamo titoli spam, ovvero quei titoli che hanno l unico scopo di far entrare il visitatore per poi mostrargli una pagina piena zeppa di advertising). Esistono poi dei titoli micidiali, che abbinano esclusività della notizia e composizione di parole chiave che raggruppano in poche parole una molteplicità di argomenti riconducibili però tutti ad un solo elemento-concetto.
In questo articolo però voglio farvi vedere cosa ho notato nel web. Un titolo composto semplicemente da due parole che ha scatenato una vera e propria reazione di commenti tra il popolo della rete.

Continua a leggere

Per ottimizzare un articolo con i nuovi algoritmi di google e portarlo alle prime posizioni del motore di ricerca è importantissimo indovinarne il titolo. Si tratta proprio di indovinare perché molto spesso una notizia o un contenuto arriva nelle prime pagine perché gli utenti ricercano nel motore proprio le parole contenute nel testo e cliccano sul titolo che risponde di più alla ricerca che hanno fatto. Questo vuol dire che quando gli utenti di google si mettono a cercare, tutti insieme o nel giro di poche ore, una determinata sequenza di parole lo fanno in risposta ad un input che gli è arrivato da qualche altra fonte, spesso esterna ad internet. Continua a leggere