visite

“Portare visite al proprio sito non è più sufficiente. E’ necessario offrire dei contenuti di qualità per intrattenere il visitatore il più a lungo possibile all’interno del nostro network”

Che abbia scoperto l’acqua calda? assolutamente no… molto spesso però, chi progetta un nuovo sito web da lanciare in rete, sottovaluta soprattutto all’inizio questo aspetto, preferendo la “quantità delle visite” alla “qualità delle visite”. Sapete del nuovo algoritmo di Google panda? Bene, se ne sono dette di cotte e di crude. On line si trovano articoli di blogger e personaggi vari che si autodefiniscono i maggiori esperti del settore. Io mi tiro fuori e voglio semplicemente portarvi ad un ragionamento per il quale il nuovo algoritmo panda di google dovrebbe premiare un sito di qualità (dandogli maggior risalto nel motore di ricerca) piuttosto che un altro.

A parte il famoso elenco di domande pubblicato da google per ottimizzare il proprio sito agli occhi del nuovo algoritmo, soffermatevi un attimo sui seguenti parametri di Google analitycs:

– Frequenza di rimbalzo

– Tempo medio sul sito

Questi due parametri sono di fondamentale importanza per capire se i nostri contenuti (in caso di un blog o sito commerciale che pubblicizza prodotti tramite l’article marketing) riescono ad attrarre attenzione ed a portare ad un risultato:

– Vendita del proprio prodotto/servizio

– Visita di altre pagine del proprio network

– Eventuali richieste di info

Continua a leggere