• Facebook
  • LinkedIn
  • Pinterest
  • Google Plus

Un mese… questo è l’arco temporale quanto basta per cambiare le carte in tavola a favore di chi mette a disposizione le proprie capacità di scrittore nei confronti di un webmaster. In che modo? Questo articolo è strettamente collegato all’iniziativa proposta poco fa in questo blog. Un mese per non accettare offerte di lavoro postate nei principali forum italiani che offrono meno di €0,01 per parola per articolo scritto. Perchè non accettare per un mese offerte al di sotto di questa soglia?

1) Come ho già detto più volte, la domanda è  poca  (ricerca di webwriter) rispetto all’offerta che è esponenzialmente molto più alta (webwriter che cercano lavoro). Per bilanciare questi due estremi occorre stringere i pugni e non dar modo ai webmaster di trovare scrittori disposti a lavorare per loro scendendo a compromessi economici da brivido…

2) Occorre che molte persone attuino nel concreto un azione reale che colpisca la domanda dei webmaster in questi forum di aggregazione aderendo all’iniziativa proposta da Articoliinvendita.net. Più webwriter siamo e più domanda e offerta si bilancerà repentinamente.

3) Smetti di pensare “meglio un uovo oggi che una gallina domani”… preferisci scrivere 3 articoli retribuiti €0,01 per parola oppure preferisci scriverne 15 a pochi centesimi? Quanto vale il tuo tempo ed il tuo impegno?

4) Sei stufo di ritrovarti in situazioni del tipo “ho scritto 50 articoli e me ne sono stati pagati 10″? Non ti lamentare… nella quantità l’errore è sempre dietro l’angolo. Se il tuo pc è pieno di cartelle con articoli scritti in fretta e furia per arrivare agli improbabili 20€ al giorno non puoi lamentarti. Scrivere e impegnarsi per 8 ore di lavoro privilegiando la quantità alla qualità non paga mai a meno di grossi sacrifici che potrebbero essere impiegati in modo senz’altro migliore rispetto al tuo attuale metodo di lavoro.

5) E’ necessario spezzare definitivamente questa catena per la quale un webmaster trova sempre e comunque persone disponibili a scrivere anche guide molto tecniche in cambio di pochi centesimi… tanto c’è sempre qualche manina d’oro che fa i salti mortali pur di racimolare qualche euro. Pensate solamente a questo fattore: se un webmaster sta richiedendo la scrittura di un articolo è perchè non riesce tecnicamente a comporlo oppure perchè può anche non aver tempo e voglia per idearli? E allora questo “sporco” lavoro è giusto che venga retribuito pochi centesimi o che venga pagato almeno con un prezzo base stabilito e concorde alla maggior parte dei webwriter?

Riflettete su questi cinque punti se volete cambiare in modo concreto le vostre opportunità. Articoliinvendita.net vi mette a disposizione un portale che tutela tutti i vostri diritti come webwriter, se ne avete la possibilità cogliete al volo questa grande occasione aderendo all’iniziativa proposta!

Autore dell’articolo: Federico Bergna
Questo articolo è protetto dai diritti d’autore

  • Facebook
  • LinkedIn
  • Pinterest
  • Google Plus

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>